Centro per la Famiglia Lares
Distretto Sanitario di Ozieri

Via Leonardo Tola n. 20 — OZIERI

Telefono: 079/4124774

Cellulare: 379/1241145

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Programmi & Eventi

Prima di chiederci "perchè non l'ha lasciato??", chiediamoci "quali sono le fasi della violenza? Perchè non è riuscita a lasciarlo?"

Il  Centro Antiviolenza Spazio Donna lavora con con e per le donne che hanno subito o subiscono violenza di genere e/o stalking.

I Servizi “Spazio Donna” e “APP Giovani” del Centro per la Famiglia Lares – del PLUS Distretto Sanitario di Ozieri,
gestiti dal Consorzio Network Etico, nell’ambito degli interventi di sensibilizzazione contro gli stereotipi e la violenza di genere,
previsti ogni anno nel territorio distrettuale, con grande dispiacere, COMUNICANO UFFICIALMENTE L’ANNULLAMENTO
dello spettacolo di Circo Teatro “Wake - Up!”, spettacolo di e con Marcella Meloni, con la regia di Maurizio Giordo (Gurdulù
Teatro), in programma presso il Comune di Ozieri, mercoledì 14 Settembre 2022.
L’operazione di sensibilizzazione portata avanti dal servizio Spazio Donna - Centro Antiviolenza dei Comuni del Distretto,
procederà tuttavia con la calendarizzazione di altri eventi ed appuntamenti che a partire dal mese di Ottobre ci condurranno
verso il 25 Novembre 2022, Giornata Internazionale contro la violenza di genere e quest’anno anche data della VI Edizione del
“Concorso Musicale Regionale Viola”, iniziativa principale ed oramai storica organizzata dal Centro per la Famiglia Lares, con
il contributo della Regione Autonoma della Sardegna.
L’invito ad ISCRIVERSI al Concorso è rivolto a tutti coloro che si sentono particolarmente sensibili alla tematica ed intendono
utilizzare il linguaggio della musica per parlarne ed esprimere un loro punto di vista o un loro vissuto; ai giovani amanti della
musica, agli studenti di “strumento musicale, composizione e canto” degli Indirizzi Musicali, dei Licei Musicali, dei Conservatori
e delle Scuole Civiche di Musica della Sardegna e a tutti coloro che hanno un messaggio da condividere su questa tematica.
Per maggiori informazioni visionare il Bando di partecipazione nel sito: https://centrofamiglialares.it/ o contattare
il Centro per la Famiglia LARES, via Tola n. 20°A, Ozieri, al numero di telefono 079 4124774 / 3791241145, all’e-mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.ANNULLAMENTO evento Ozieri 14 09 2022

Il Servizio “Spazio Donna”, insieme al Servizio “APP Giovani” del Centro per la Famiglia Lares – del PLUS Distretto Sanitario di Ozieri, all’interno dei progetti di sensibilizzazione contro la violenza di genere, organizza ogni anno diverse iniziative nel territorio distrettuale.
In occasione della 129^ Festa della Beata Vergine del Rimedio ad Ozieri, con il patrocinio del Comune di Ozieri, l’istituzione San Michele ed il Comitato Beata Vergine del Rimedio, sarà presentato “Wake up!”, spettacolo di e con Marcella Meloni, (Maimè) con la regia di Maurizio Giordo (Gurdulù Teatro), andato in scena a luglio nel Comune di Bono, e ora in replica nel Comune di Ozieri, presso il piazzale del Convento delle Clarisse, alle ore 20:30, mercoledì 14 Settembre 2022. Questo per favorire un’ulteriore occasione di confronto e maggiore consapevolezza sulla tematica anche a livello distrettuale.
“WAKE-UP!” affronta il tema degli stereotipi, della solitudine e dell'accettazione di sé esortando al risveglio, al cambiamento ed alla continua sfida dei propri limiti, all'interno di un percorso di crescita personale capace di ribaltare le prospettive.
L'artista integrerà le abilità personali e le discipline circensi al clown e al teatro fisico, creando uno stile espressivo autentico e contemporaneo, all'interno di una drammaturgia che affronta i temi sopracitati. Sarà la protagonista stessa che darà vita ai personaggi-oggetto frutto della sua follia, all'interno di uno spettacolo che, grazie ad un linguaggio unico ed universale ed una doppia chiave di lettura, sarà adatto a tutti, adulti e bambini.
Alla visione dello spettacolo seguirà un momento di confronto e scambio tra professionisti, artisti e pubblico sull’importanza della promozione di una cultura della NON VIOLENZA, sul contrasto degli stereotipi di genere e sulle relazioni basate sul rispetto.
L’esperienza maturata negli anni all’interno delle nostre comunità, ha evidenziato la difficoltà ancora persistente nelle donne nel chiedere aiuto e rivolgersi ai servizi presenti nel territorio; pertanto, le iniziative avviate dal Servizio Spazio Donna, che ospita al suo interno un Centro Antiviolenza, si pone l’obiettivo di incoraggiarle ad intraprendere un percorso di aiuto e, al contempo, stimolare nelle stesse comunità una lettura critica del fenomeno che, in molti casi, sfocia nei femminicidi sempre più in aumento. Par tale ragione lo spettacolo “Wake up!” rientra nel ciclo di iniziative promosso dal servizio Spazio Donna-Centro Antiviolenza. Farà poi seguito, il 25 novembre 2022, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la VI edizione del Concorso Musicale Regionale Viola, che quest’anno verrà realizzato con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna.
L’invito ad iscriversi al Concorso è rivolto a tutti coloro che si sentono particolarmente sensibili alla tematica ed intendono utilizzare il linguaggio della musica per parlarne ed esprimere un loro punto di vista o un loro vissuto; ai giovani amanti della musica, agli studenti di “strumento musicale, composizione e canto” degli Indirizzi Musicali, dei Licei Musicali, dei Conservatori e delle Scuole Civiche di Musica della Sardegna e a tutti coloro che hanno un messaggio da condividere su questa tematica.
Per maggiori informazioni visionare il Bando di partecipazione nel sito: https://centrofamiglialares.it/ o contattare il Centro per la Famiglia LARES, via Tola n. 20°A, Ozieri, al numero di telefono 079 4124774 / 3791241145, all’e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.WAKE UP OZIERI JPEG

Video della Giornata Europea dei giovani , tenutasi ad Ozieri il 14 maggio 2022 in piazza Carlo Alberto. L’attesissima iniziativa è stata organizzata dal Servizio “APP Giovani” - Agenzia Eurodesk del Centro per la Famiglia Lares - PLUS Distretto Sanitario di Ozieri, “Europa in Progress”, per celebrare l’Anno Europeo dei giovani anche nel nostro Distretto. L’anno 2022, infatti, è stato designato dalla Comunità Europea come anno per i giovani, al fine di includere le priorità degli stessi nei settori politici pertinenti dell'UE, per promuovere la loro partecipazione al processo decisionale, veicolare e rinforzare i temi cari all’Europa come l’inclusione, l’ambiente, il digitale. Tale manifestazione chiude un ciclo di conferenze organizzate da febbraio ad aprile nei Comuni del nostro Distretto e ha rappresentato l’ennesima occasione per presentare il Punto Locale Eurodesk, i programmi in favore della gioventù finanziati dall’Unione Europea e promuovere tutte le opportunità di mobilità transnazionale e i progetti di volontariato locali rivolti ai giovani del nostro territorio. Durante l’evento sono state svolte attività di animazione, giochi e quiz che hanno colorato la Piazza Carlo Alberto, rinominata dagli Ozieresi Piazza Cantareddu. Preziosissima la partecipazione di referenti di altri Punti Locali Eurodesk Regionali e di giovani che, arrivando da diverse parti dell’isola, hanno sostenuto l’Agenzia del Distretto di Ozieri nella promozione dei programmi finanziati dall’UE e celebrato insieme l’anno dei giovani. Hanno infatti presenziato con grande coinvolgimento e interesse, Simona Deidda del Punto Locale del Comune di Monserrato, accompagnata dalla Professoressa Antonella Angioni e la giovanissima Roberta Piccioni di Burcei, vincitrice del programma DiscoverEU, rivolto ai diciottenni; Tonino Baldino, referente del Punto Locale di Alghero; Tiziana Nieddu del Punto Locale Eurodesk – Aspal CPI del Comune di Olbia; la Consulta dei giovani del Comune di Bonorva, con la partecipazione di Vanna Melas, Barbara Puggioni e Chiara Zanza, che hanno portato avanti un progetto locale di solidarietà insieme al Comune di Cheremule; il gruppo informale ArEUradio, con la partecipazione di Maria Rassu e Angelise Frank, nato da un progetto locale di Corpo Europeo di Solidarietà sulla creazione di un webradio presso il Centro Giovani del Comune di Sassari. Inoltre, hanno preso parte all'iniziativa tre classi degli Istituti Superiori Fermi e Segni di Ozieri. Gli operatori, fin da subito dopo l’evento si sono messi a lavoro con tutti i colleghi per pianificare la seconda edizione della Giornata Europea dei Giovani 2023.

 

I Servizi “ Spazio Donna” e “App.Giovani” del Centro per la Famiglia “Lares”- Plus-Distretto Sanitario di Ozieri - gestito dal Consorzio Network Etico, con la collaborazione della Scuola Civica sovracomunale di musica “Monte Acuto” e di esperti di musica e di lingua sarda, presentano la sesta edizione del concorso musicale “Viola”. Questa iniziativa rappresenta una delle attività di sensibilizzazione promosse dal Centro per la famiglia sulla tematica della violenza di genere. La manifestazione finale si terrà al Teatro “Oriana Fallaci” di Ozieri, Venerdì 25 novembre 2022 alle ore 17:30, e sarà l’occasione per stimolare una riflessione e un confronto, in particolar modo nei giovani, sulla cultura della non violenza. In questo Spot, le operatrici del Centro Lares e le donne di Inoghe - Cultura e Spettacolo Ozieri, partner di progetto della VI edizione, si sono unite per dire NO ALLA VIOLENZA.

Compila il questionario per capire:
  • Se nella relazione con il proprio partner, o con un ex partner, ci sono segnali di rischio di violenza o se si tratta di semplici litigi;
  • Se nel caso si subisca violenza, che pericolo c’è che si possa subire ulteriori vessazioni, e se è opportuno rivolgersi a qualcuno per chiedere aiuto.
Il questionario è anonimo, a tutela della privacy.
È importante rispondere a ogni domanda e in base alle risposte verrà calcolato un ‘profilo di rischio di violenza’, verranno inoltre dati alcuni consigli e indicazioni su cosa è opportuno fare.

Compila il questionario cliccando sul seguente link: http://www.surveygizmo.co.uk/s3/2181173/ISA-online

Questionario realizzato dal Dipartimento di Psicologia, Seconda Università degli Studi di Napoli con l’Associazione Differenza Donna, Onlus.

💥La semplice presenza di uno strumento tecnologico potente e complesso come uno smartphone facilita certi comportamenti e ne rende più difficili altri. Quindi il mezzo è tutt’altro che neutrale. Ci condiziona. E non poco.
💥Pensiamo alle emozioni che avvertiamo quando sulla schermata del pc o dello smartphone, compare il simbolo del caricamento in corso..

🧸👶👧Oggi condividiamo i risultati di uno studio recentissimo che parla degli effetti prodotti dallo smartphone e dagli strumenti tecnologici sulle capacità cognitive, psicologiche e comportamentali dei bambini.
💥Diventa sempre più importante intervenire precocemente e preventivamente al fine di promuovere e rafforzare i fattori protettivi dei bambini già dai primissimi anni di vita.

Cosa significa vivere "Onlife"👇
Di seguito alcune considerazioni tratte dal lavoro di Luciano Floridi (professore di filosofia ed etica dell'informazione all'Università di Oxford) sul sottile confine, sempre più evidente e labile, tra mondo analogico e mondo digitale.

🧸📲I bambini entrano in contatto con il mondo digitale già dai primi anni di vita. Per questo una delle principali sfide educative dei genitori di oggi è la promozione di un uso consapevole, responsabile e positivo delle nuove tecnologie.
🟡Parental Control: una risorsa per proteggerli!

Il Servizio “Spazio Donna”, insieme al Servizio “APP Giovani” del Centro per la Famiglia Lares – del PLUS Distretto Sanitario di Ozieri, all’interno dei progetti di sensibilizzazione contro la violenza di genere, organizza ogni anno svariate iniziative nel territorio distrettuale.

La prossima vedrà in scena “Wake up”, lo spettacolo di e con Marcella Meloni, regia di Maurizio 

Giordo, a Bono, presso il Colle San Raimondo (dietro i locali della biblioteca) giovedì 14 Luglio alle ore 
21.00.
“WAKE-UP!” affronta il tema degli stereotipi, della solitudine e dell'accettazione di sé esortando al 
risveglio, al cambiamento e alla continua sfida dei propri limiti, all'interno un percorso di crescita 
personale capace di ribaltare le prospettive.
L'artista integrerà le abilità personali e le discipline circensi al clown e al teatro fisico, creando uno stile 
espressivo autentico e contemporaneo, all'interno di una drammaturgia che affronta i temi sopracitati. 
Sarà la protagonista stessa che darà vita ai personaggi-oggetto frutto della sua follia, all'interno di uno 
spettacolo che, grazie ad un linguaggio unico ed universale e una doppia chiave di lettura, sarà adatto a 
tutti, adulti e bambini.
Alla visione dello spettacolo seguirà un momento di confronto e scambio tra professionisti, artisti e 
pubblico sull’importanza della promozione di una cultura della non violenza, sul contrasto degli 
stereotipi di genere e sulle relazioni basate sul rispetto.
L’esperienza maturata negli anni all’interno delle nostre comunità, evidenzia la difficoltà ancora 
persistente nelle donne nel chiedere aiuto e rivolgersi ai servizi presenti nel territorio, pertanto, le 
iniziative avviate dal Servizio Spazio Donna, che ospita al suo interno un Centro Antiviolenza, si pone 
l’obiettivo di incoraggiarle ad intraprendere un percorso di aiuto e al contempo stimolare nelle 
comunità una lettura critica del fenomeno che, in molti casi, sfocia nei femminicidi sempre più in 
aumento. Par tale ragione lo spettacolo “Wake up” darà il via al ciclo di iniziative promosso dal servizio
Spazio Donna-Centro antiviolenza per quest’anno, tra cui la VI edizione del Concorso Musicale 
Regionale Viola, che quest’anno verrà realizzato con il contributo della Regione Autonoma della 
Sardegna, Venerdì 25 Novembre 2022, alle ore 17:30, presso il Teatro Civico Oriana Fallaci, ad Ozieri, in 
occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.
L’invito ad iscriversi al Concorso è rivolto a tutti coloro che si sentono particolarmente sensibili alla 
tematica ed intendono utilizzare il linguaggio della musica per parlarne ed esprimere un loro punto di 
vista o un loro vissuto; ai giovani amanti della musica, agli studenti di “strumento musicale, 
composizione e canto” degli Indirizzi Musicali, dei Licei Musicali, dei Conservatori e delle Scuole Civiche 
di Musica della Sardegna e a tutti coloro che hanno un messaggio da condividere su questa tematica.
 

 

I Servizi “ Spazio Donna” e “App.Giovani” del Centro per la Famiglia “Lares”- Plus-Distretto Sanitario di Ozieri - gestito dal Consorzio Network Etico, con la collaborazione della Scuola Civica sovracomunale di musica “Monte Acuto” e di esperti di musica e di lingua sarda, presentano la sesta edizione del concorso musicale “Viola”. Questa iniziativa rappresenta una delle attività di sensibilizzazione promosse dal Centro per la famiglia sulla tematica della violenza di genere. La manifestazione finale si terrà al Teatro “Oriana Fallaci” di Ozieri, Venerdì 25 novembre 2022 alle ore 17:30, e sarà l’occasione per stimolare una riflessione e un confronto, in particolar modo nei giovani, sulla cultura della non violenza.

Il Servizio APP Giovani - Agenzia Eurodesk del Centro per la Famiglia Lares - P.L.U.S.- dei comuni del Distretto Sanitario di Ozieri, gestito dal Consorzio Network Etico, presenta l’iniziativa, realizzata in collaborazione con il Comune di Tula, “ GIOVANI SENZA FRONTIERE – LIBERI DI SCEGLIERE” che si terrà il giorno Giovedì 23 Giugno 2022, alle ore 19.30, presso l’anfiteatro comunale di Tula.

In questo evento, posticipato più volte a causa della pandemia da Covid-19, convergeranno due Progetti differenti:
1) il progetto “Sardegna Italia, Europa-projecting toward the future”, promosso dall’Unione dei Comuni del Logudoro e finanziato dalla Regione Autonoma Sardegna, Assessorato Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport;
2) il progetto “Video Tools-Tula 2021”, finanziato dal Comune di Tula. Nella giornata del 23 giugno, a Tula, verranno proiettati due documentari che ne rappresentano l’esito.

Entrambe le azioni sono state coordinate dall’equipe APP Giovani.

Il documentario relativo al “Progetto Sardegna Italia, Europa-projecting toward the future” è stato realizzato grazie all’importante contributo di imprenditori locali, dei comuni di Tula, Pattada e Mores, che hanno accolto con cordialità e disponibilità l’invito a descrivere la propria esperienza aziendale con l’obiettivo di offrire, ai più giovani, prospettive professionali e modelli positivi di imprenditoria agro-pastorale, favorire la consapevolezza delle opportunità offerte dalle nuove tecnologie digitali in differenti settori, promuovere lo scambio culturale e favorire lo scambio inter e intra-generazionale, sensibilizzare al senso di responsabilità territoriale.
La finalità del video è ed è stata quella di portare i giovani a riflettere sul fatto che possono realmente considerare la loro terra una fonte di lavoro, guadagno e gratificazioni professionali.

Il progetto del Comune di Tula “Video Tools-Tula 2021” è, invece, un vero e proprio percorso formativo che ha permesso a due giovani Tulesi, Laura Becca e Valerio Obino, di addentrarsi, attraverso esperti del settore, nei meandri della regia, scrittura cinematografica e montaggio video.
I giovani allievi coinvolti hanno partecipato e contribuito attivamente sia alla prima fase più creativa, che prevedeva la scrittura del soggetto e la ricerca delle fonti, che alla seconda più pratica, in cui hanno partecipato alle riprese e al montaggio.
Si è pensato di raccontare, attraverso aneddoti e testimonianze, quelle che sono le specifiche storico archeologiche e paesaggistiche del territorio, facenti parte del Comune di Tula. Il breve documentario prodotto è stato pensato, scritto, diretto e montato tra il mese di settembre e quello di ottobre 2021, nel comune di Tula.

Non mancherà, durante la serata, il momento dedicato alla presentazione dell’ Agenzia Eurodesk del Centro per la Famiglia Lares - P.L.U.S. dei comuni del Distretto Sanitario di Ozieri, gestito dal Consorzio Network Etico, che lavora in questo territorio per promuovere e orientare i giovani sulle opportunità di mobilità educativa transnazionale e sui programmi a favore della gioventù finanziati dall’ Unione Europea.
Tutto ciò avverrà grazie a Valerio, giovane di Tula, che racconterà la sua esperienza di Scambio Giovanile in Francia, nel 2021, poiché proprio lui è stato il primo, nel nostro Distretto, a partecipare ad una delle opportunità Europee proposte dall’Agenzia Eurodesk.locandina GIOVANI SENZA FRONTIERE

LOCANDINA GIORNATA EUROPEA DEI GIOVANI AD OZIERI 14 05 22Il Servizio “APP Giovani” - Agenzia Eurodesk del Centro per la Famiglia Lares - PLUS Distretto Sanitario di Ozieri, a seguito della decisione del Parlamento Europeo di riconoscere l’anno 2022 come “Anno europeo della gioventù”, sta organizzando, presso il Comune di Ozieri, in data sabato 14 maggio 2022, nella Piazza Carlo Alberto, dalle ore 10.00 alle ore 14.00, un evento per celebrare la “Giornata europea dei giovani 2022” nel nostro Distretto.
L’anno 2022 è stato designato come anno per i giovani, al fine di includere le priorità dei giovani nei settori politici pertinenti dell'UE e a tutti i livelli del processo decisionale dell'Unione Europea. Ci saranno conferenze e iniziative in tutta l’Europa proprio per promuovere la partecipazione dei giovani al processo decisionale, oltre a campagne di sensibilizzazione per un'Unione Europea più inclusiva, verde e digitale e a studi e ricerche sulla situazione dei giovani nell'UE. Tutto ciò, ha tra gli obiettivi, anche quello del ripristino di prospettive positive per i giovani che hanno subito conseguenze negative dall'impatto della pandemia di COVID-19.
Tale iniziativa, a chiusura di un ciclo di conferenze organizzate nei comuni del nostro Distretto, rappresenta un’occasione per presentare il Punto Locale Eurodesk, i programmi in favore della gioventù finanziati dall’Unione Europea e promuovere tutte le opportunità di mobilità transnazionale e i progetti di volontariato locali rivolti ai giovani del nostro territorio. Attraverso la programmazione del Ns Servizio intendiamo presentare queste opportunità per i giovani, in quanto crediamo che possano diventare importantissime esperienze di vita dal punto di vista umano, indispensabili dal punto di vista professionale, e che attraverso il volontariato i nostri adolescenti possano crescere e sentirsi cittadini attivi e glocal, sempre più europei e consapevoli di sé stessi e delle proprie risorse.
In questa circostanza si potrà avviare un confronto ed un dibattito con altri Punti Locali Regionali, associazioni e gruppi di giovani che hanno aderito a questi programmi, verranno inoltre coinvolte scuole e associazioni del territorio.
Tutto il distretto è invitato a partecipare per favorire e consolidare il lavoro di comunità indispensabile per conoscere e successivamente trasferire ai giovani le informazioni su esperienze ed opportunità necessarie per costruire il loro futuro, e, attraverso l’intervento degli altri centri eurodesk, condividere queste iniziative orientate all’edificazione di future cooperazioni.
Il programma della mattinata prevede attività di animazione in piazza dalle 10.00 alle 12.00 che coinvolgeranno i partecipanti in giochi e quiz sull’Europa, mentre dalle 12.00 alle 14.00 verrà avviato un dibattito tra Punti locali e giovani che hanno preso parte a questi programmi e che testimonieranno il proprio vissuto in merito. Saranno presenti alcuni politici locali ed i rappresentanti del Coordinamento Nazionale di Eurodesk. Nel pomeriggio, i referenti dei centri eurodesk che parteciperanno alla manifestazione, avvieranno un tavolo di confronto e dibattito per consolidare il lavoro di rete ed avviare una coprogettazione utile a veicolare nel nostro territorio, tra i giovani, le tematiche che stanno a cuore all’Europa: ambiente, digitale, sport, istruzione, arte, cultura, inclusione, etc…, e a valorizzare ulteriormente l’importanza di “sentirsi europei” attraverso la partecipazione a tutte le opportunità che l’Unione Europea offre loro.
Vi aspettiamo numerosi.
Per maggiori informazioni, chiarimenti e delucidazioni, contattare il numero 375.6303289 o inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Si sono conclusi i primi PERCORSI DI CONSAPEVOLEZZA DIGITALE!

Salutiamo le due classi partecipanti, la 3°A Classico e la 3°A Scientifico dell'Istituto di Istruzione Superiore Antonio Segni di Ozieri.

Grazie ragazzi/e per l'accoglienza, l'interesse dimostrato, gli spunti di riflessione emersi, il confronto e lo scambio.

La prossima settimana iniziano due nuovi percorsi, con due nuovi gruppi classe con i quali non vediamo l'ora di lavorare!

Il Percorso di consapevolezza digitale S-Connettiti, avviato presso l’Istituto di Istruzione superiore Antonio Segni, continua...

Questa settimana abbiamo riflettuto insieme su tanti aspetti con un focus particolare su come riconoscere i rischi derivanti dalle interazioni on line, soprattutto quando si chatta, per imparare a prendere decisioni appropriate, efficaci per una buona comunicazione e protettive.

Grazie ai ragazzi della 3°AS e della 3°AC!
Ci vediamo la settimana prossima, per condividere con voi altre riflessioni.

 

Centro per la Famiglia Lares

Il Centro per la Famiglia “LARES” è un servizio storico pubblico e gratuito del PLUS – Distretto Sanitario di Ozieri, comprendente 16 Comuni: Ozieri, Anela, Ardara, Benetutti, Bono, Bottidda, Bultei, Burgos, Esporlatu, Illorai, Ittireddu, Mores, Nughedu San Nicolò, Nule, Pattada, Tula. Nato nel 2009, negli anni ha subito un’evoluzione in base alle richieste e ai bisogni presentati.

Orari di apertura

Dal Lunedì al Giovedì
dalle ore 09:00 alle ore 14:00
dalle ore 15:00 alle ore 18:30
Venerdì dalle ore 09:00 alle ore 14:00

SOCIAL 

FACEBOOK

INSTAGRAM 

PEC

centroperlafamiglia.lares@pec.it

Dove siamo

  • Via Leonardo Tola n. 20 — OZIERI
  • 079 4124774
  • 379 1241145
  • coordinamentolares@hotmail.it
  • centroperlafamiglia.lares@pec.it

Distretto Sanitario di Ozieri

Progetto realizzato con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna

Sardegna Stemma