Centro per la Famiglia Lares
Distretto Sanitario di Ozieri

Via Leonardo Tola n. 20 — OZIERI

Telefono: 079/4124774

Cellulare: 379/1241145

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Programmi & Eventi

Io, mio figlio e lo smartphone!
Percorsi esperienziali per genitori con figli 6-10 anni. Ringraziamo i Comuni che, a vario titolo, hanno aderito all'iniziativa:
BULTEI, OZIERI, BENETUTTI, MORES, PATTADA. Fare prevenzione con genitori che hanno figli in questa fascia d'età, è utile per fornire strumenti per prevenire problematiche di dipendenza future; esistono delle strategie che i genitori possono mettere in atto per permettere ai figli di sviluppare competenze, che fungano da fattori protettivi della dipendenza stessa.  La dipendenza da smartphone è socialmente accettata rispetto agli altri tipi di dipendenze. Sottovalutare il fenomeno, pensare che non si possa fare niente per prevenirlo, valutare che non sia meritevole di incontri con gli specialisti dle settore... sono tutti campanelli d'allarme per la nostra società. Dice una mamma che ha partecipato al progetto: "E' stata una bellissima esperienza in quanto ci è stata data la possibilità di confrontarci tra mamme davanti a dei professionisti su una tematica che ormai fa parte della quotidianità di tutti; una tematica che spesso si sottovaluta e che invece andrebbe approfondita perchè purtroppo dietro i dispositivi elettronici ci sono tante insidie che non ignorano solo i bambini ma che anche noi genitori abbiamo difficoltà a gestire."

Si è appena conclusa una parte degli incontri previsti dal Progetto S-Connettiti_Percorsi di consapevolezza digitale, collegato alla sensibilizzazione e prevenzione dei giovani sulla tematica dell'iperconnessione da smartphone, svolto in collaborazione con gli Istituti Superiori del Distretto Sanitario di Ozieri. I percorsi hanno promosso dei momenti di riflessione e confornto attivo tra i ragazzi, aiutandoli a sviluppare nuove consapevolezze su sè stessi, sulle modalità comunicative che utilizzano e sui rischi della rete; hanno incoraggiato gli alunni a mettersi in discussione e auto ossservarsi, offrendo loro degli stimoli per ascoltare e prendersi cura dei loro bisogni autentici senza necessariamente utilizzare lo smartphone. Durante gli incontri è emersa la voglia dei ragazzi di stare insieme. di fare esperienze relazionali oltre i social e di viversi "dal vivo". Il Servizio Promozione In- Dipendenze ringrazia i cinque gruppi classe dell'Istituto di Istruzione Superiore A.Segni: 3°AA, 3°AS, 3AU, 3AC, di Ozieri e la 2°AS  di Bono, i loro insegnanti e genitori per la preziosa esperienza fatta insieme.  Nei prossimi mesi prenderanno avvio gli incontri presso l'Istituto "E.Fermi". Il progetto si concluderà con la creazione di un documentario di sensibilizzazione formato dai preziosi contributi degli alunni incontrati nel corso dei Percorsi di Consapevolezza Digitale.

La scorsa settimana il Centro Antiviolenza "Spazio Donna" ha accolto una delegazione della Commissione pari opportunità per realizzare il progetto di contrasto alla violenza di genere "25 Novembre". 
L'incontro ha permesso di creare una sinergia tra tutti i Centri Antiviolenza della Regione Sardegna, costruendo un dialogo attivo e partecipativo tra le parti. 

Da chi è composta la giuria del concorso? E' composta da docenti ed esperti del settore musicale:
- Ugo Spanu, docente del Conservatorio di Sassari, presidente della giuria e attuale direttore della Scuola Civica sovracomunale di musica "Monte Acuto";
- Franco Castia, autore di testi anche in lingua sarda;
- Pina Muroni, cantante, insegnante di canto moderno e direttrice di Coro Gospel;
- Tetta Becciu, poetessa ed esperta in lingua sarda;
- Maria Teresa Pasta, soprano e docente di canto; 
- Marcello Zappareddu, musicista e insegnante di chitarra.

Faranno inoltre parte della giuria, accanto alle nuove operatrice del CAV centro antiviolenza - Spazio Donna, le storiche professioniste del Servizio:
- La dott.ssa Elena Biondi psicologa psicoterapeuta
- La dott.ssa Maria Franca Gaias, assistente sociale.  

Non mancare! L'iniziativa verrà realizzata Venerdì 25 Novembre 2022, alle ore 17:30, in occasione della GIORNATA INTERNAZIONALE E CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE.

Dove? Presso il Teatro Civico Oriana Fallaci, ad Ozieri.

Presenze al femminile: Novità assoluta in questa edizione, la presentatrice sarà Alessandra Addari!

Giornalista professionista con una laurea in giurisprudenza; Alessandra Addari da trent'anni è volto delle principali emittenti televisive sarde. Commissaria Regionale per le Pari Opportunità e socia dell'associazione Giulia Giornaliste, si occupa da tempo di parità di genere nell'informazione. Tra i suoi ultimi impegni lavorativi un programma dedicato ai talenti femminili per dare visibilità alla grande forza delle donne sarde in onda su Telecostasmeralda.
Inoltre, si riconferma preziosa testimonial del concorso, affezionata e motivatissima fin dalla prima edizione la cantante sarda Claudia Aru.
Non mancare! L'iniziativa verrà realizzata Venerdì 25 Novembre 2022, alle ore 17:30, in occasione della GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE.
Dove? Presso il Teatro Civico Oriana Fallaci, ad Ozieri. 

Da chi è organizzato? Dal Centro per la Famiglia Lares in particolare dal Centro Antiviolenza - Spazio Danna e dal servizio App Giovani. Cos'è? E' un progetto di sensibilizzazione nato per stimolare una riflessione e un confronto, in particolar modo nei giovani, sulla cultura della non violenza, sul femminicidio e sugli stereotipi di genere. Com'è nato? E' nato nel 2015 in compartecipazione con la Scuola Sovracomunale di Musica Monteacuto. Giunge quest'anno alla sua sesta edizione. 

Curiosità: Inizialmente il concorso è stato promosso a livello distrettuale, negli anni si è evoluto diventando un concorso regionale, infatti quest'anno verrà realizzato con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna.  Quando si svolgerà? L'iniziativa verrà realizzata Venerdì 25 Novembre 2022, alle ore 17:30, in occasione della GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE.  Dove? Presso il Teatro Civico Oriana Fallaci.

Da questo mese, alla sua seconda edizione, prenderà avvio S-Connettiti_Percorsi di consapevolezza digitale, progettualità destinata agli studenti delle classi terze degli Istituti Superiori A. Segni e Fermi di Bono e Ozieri, che coinvolgerà non solo i gruppi classe, ma anche insegnanti e genitori delle stesse. La prossima settimana i ragazzi e le ragazze di due classi terze dell'Istituto Segni di Ozieri inizieranno a confrontarsi sui rischi derivanti dall'abuso dello smarthphone, riflettendo su sè stessi e sulle modalità comunicative che uttilizzano; si metteranno in discussione, auto osservandosi e ascoltandosi.

 

 

Un Progetto del Servizio Promozione in-dipendenze del Centro per la Famiglia Lares

Documentario di sensibilizzazione creato in collaborazione con i ragazzi, le ragazze e gli insegnanti dell'Istituto Superiore Antonio Segni di Ozieri e Bono.

Classi: 3° AS 3° AC 3° AU 2° BS

PROGETTO “VIOLA” 2022:

MUSICA PER LE DONNE, OLTRE OGNI FORMA DI VIOLENZA

I° data r-Esistere - performance di Musica e Teatro
a cura dell’Associazione Culturale InOghe

“Progetto realizzato con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna”

 

Viola, Musica per le Donne, oltre ogni forma di violenza!

Il Centro Antiviolenza “Spazio Donna”, insieme al Servizio “APP Giovani” del Centro per la Famiglia Lares del PLUS Distretto Sanitario di Ozieri, all’interno dei progetti di sensibilizzazione contro la violenza di genere, da anni, organizza svariate iniziative, alcune rivolte alla comunità ed altre agli studenti degli istituti superiori, nel territorio distrettuale.

Attraverso tali “operazioni” si intende avviare una riflessione su questa tematica e promuovere, in particolare, il Concorso Musicale Regionale Viola, progetto realizzato con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna, giunto alla VI Edizione e dedicato a Romina Meloni.

Sarà la performance di Musica e Teatro dal titolo “r-Esistere”, interamente ideata e prodotta dall’Associazione Culturale Inoghe, partner di progetto, la prossima iniziativa prevista, venerdì 28 Ottobre 2022, alle ore 18.00, presso i locali dell’ Ex Cinema, nel Comune di Nughedu.

“r-Esistere” narra la storia di una donna che è la medesima di tante donne.
Donne di provenienza, età, contesti ed immaginari diversi che, da vittime, attraverso un percorso di consapevolezza e di cambiamento, scelgono di liberarsi e cambiare la direzione della loro vita, decidono di esistere come solo loro vogliono e desiderano.
Con questa performance di Musica e Teatro, InOghe vuole raccontare la presa di coscienza dell'essere vessata, la consapevolezza di voler vivere in modo differente, il coraggio di aprire un varco per iniziare un nuovo percorso di Vita ed ESISTERE di nuovo.

Alla visione dello spettacolo seguirà un momento di confronto e scambio tra professionisti, artisti e pubblico sull’importanza della promozione di una cultura della NON VIOLENZA, sul contrasto degli stereotipi di genere e sulle relazioni basate sul rispetto.

L’esperienza maturata negli anni all’interno delle nostre comunità, evidenzia la difficoltà ancora persistente nelle donne nel chiedere aiuto e rivolgersi ai servizi presenti nel territorio, pertanto questo progetto si pone l’obiettivo di incoraggiarle ad intraprendere un percorso di aiuto e al contempo stimolare nelle comunità una lettura critica del fenomeno che, in molti casi, sfocia nei femminicidi sempre più in aumento.

“r-Esistere” è una delle tappe attraverso le quali ci si avvierà verso il 25 Novembre, giornata internazionale contro la violenza di genere e data nella quale si terrà la sesta edizione del Concorso Musicale Regionale Viola. L'iniziativa infatti verrà realizzata proprio quel giorno, alle ore 17:30, presso il Teatro Civico Oriana Fallaci, ad Ozieri.

In questa edizione del Concorso verranno presentati solo ed esclusivamente brani inediti ( di vari generi e lingue) che saranno interpretati ed accompagnati dal vivo. Il vincitore si aggiudicherà la produzione di un videoclip musicale, a cura di esperti del settore, il secondo classificato riceverà un premio in denaro, saranno assegnate inoltre, a discrezione della giuria, menzioni speciali.

Entro la fine del mese di ottobre verrà pubblicato l’elenco definitivo dei partecipanti che si esibiranno in teatro, ad Ozieri; anche quest’anno l’evento andrà in diretta su Videolina, a partire dalle 17.30.

Ricordiamo che VIOLA è un concorso per solisti, ensemble, band e cori residenti in Sardegna che aderiscono all’iniziativa, condividendo e sostenendo artisticamente, attraverso la loro partecipazione, questo importante progetto di sensibilizzazione sulla violenza di genere.

Novità assoluta in questa edizione, la presentatrice Alessandra Addari, giornalista professionista con una laurea in giurisprudenza, da trent’anni volto delle principali emittenti televisive sarde.
Commissaria Regionale per le Pari Opportunità e socia dell’associazione Giulia Giornaliste, si occupa da tempo di parità di genere nell’informazione.
Tra i suoi ultimi impegni lavorativi un programma dedicato ai talenti femminili per dare visibilità alla grande forza delle donne sarde in onda su Telecostasmeralda.
Affezionata, presente e motivata, fin dalla prima edizione, Claudia Aru si riconferma preziosa testimonial del concorso.

Nelle prossime settimane ci saranno altri numerosi ed importanti aggiornamenti sul Concorso, nel frattempo, vi aspettiamo a Nughedu con “ r-Esistere”, venerdì 28 Ottobre 2022, alle ore 18.00, presso i locali dell’ Ex Cinema, per unirci e costruire cosi una rete forte e solida che ha lo scopo di rinforzare tutte le iniziative di sensibilizzazione, indispensabili per combattere la violenza di genere e promuovere una cultura orientata alla parità e al rispetto.

 

Per info: Centro per la Famiglia LARES, via Tola n. 20°A, Tel. 079 4124774 / 3791241145,
E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Prima di chiederci "perchè non l'ha lasciato??", chiediamoci "quali sono le fasi della violenza? Perchè non è riuscita a lasciarlo?"

Il  Centro Antiviolenza Spazio Donna lavora con con e per le donne che hanno subito o subiscono violenza di genere e/o stalking.

I Servizi “Spazio Donna” e “APP Giovani” del Centro per la Famiglia Lares – del PLUS Distretto Sanitario di Ozieri,
gestiti dal Consorzio Network Etico, nell’ambito degli interventi di sensibilizzazione contro gli stereotipi e la violenza di genere,
previsti ogni anno nel territorio distrettuale, con grande dispiacere, COMUNICANO UFFICIALMENTE L’ANNULLAMENTO
dello spettacolo di Circo Teatro “Wake - Up!”, spettacolo di e con Marcella Meloni, con la regia di Maurizio Giordo (Gurdulù
Teatro), in programma presso il Comune di Ozieri, mercoledì 14 Settembre 2022.
L’operazione di sensibilizzazione portata avanti dal servizio Spazio Donna - Centro Antiviolenza dei Comuni del Distretto,
procederà tuttavia con la calendarizzazione di altri eventi ed appuntamenti che a partire dal mese di Ottobre ci condurranno
verso il 25 Novembre 2022, Giornata Internazionale contro la violenza di genere e quest’anno anche data della VI Edizione del
“Concorso Musicale Regionale Viola”, iniziativa principale ed oramai storica organizzata dal Centro per la Famiglia Lares, con
il contributo della Regione Autonoma della Sardegna.
L’invito ad ISCRIVERSI al Concorso è rivolto a tutti coloro che si sentono particolarmente sensibili alla tematica ed intendono
utilizzare il linguaggio della musica per parlarne ed esprimere un loro punto di vista o un loro vissuto; ai giovani amanti della
musica, agli studenti di “strumento musicale, composizione e canto” degli Indirizzi Musicali, dei Licei Musicali, dei Conservatori
e delle Scuole Civiche di Musica della Sardegna e a tutti coloro che hanno un messaggio da condividere su questa tematica.
Per maggiori informazioni visionare il Bando di partecipazione nel sito: https://centrofamiglialares.it/ o contattare
il Centro per la Famiglia LARES, via Tola n. 20°A, Ozieri, al numero di telefono 079 4124774 / 3791241145, all’e-mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.ANNULLAMENTO evento Ozieri 14 09 2022

Il Servizio “Spazio Donna”, insieme al Servizio “APP Giovani” del Centro per la Famiglia Lares – del PLUS Distretto Sanitario di Ozieri, all’interno dei progetti di sensibilizzazione contro la violenza di genere, organizza ogni anno diverse iniziative nel territorio distrettuale.
In occasione della 129^ Festa della Beata Vergine del Rimedio ad Ozieri, con il patrocinio del Comune di Ozieri, l’istituzione San Michele ed il Comitato Beata Vergine del Rimedio, sarà presentato “Wake up!”, spettacolo di e con Marcella Meloni, (Maimè) con la regia di Maurizio Giordo (Gurdulù Teatro), andato in scena a luglio nel Comune di Bono, e ora in replica nel Comune di Ozieri, presso il piazzale del Convento delle Clarisse, alle ore 20:30, mercoledì 14 Settembre 2022. Questo per favorire un’ulteriore occasione di confronto e maggiore consapevolezza sulla tematica anche a livello distrettuale.
“WAKE-UP!” affronta il tema degli stereotipi, della solitudine e dell'accettazione di sé esortando al risveglio, al cambiamento ed alla continua sfida dei propri limiti, all'interno di un percorso di crescita personale capace di ribaltare le prospettive.
L'artista integrerà le abilità personali e le discipline circensi al clown e al teatro fisico, creando uno stile espressivo autentico e contemporaneo, all'interno di una drammaturgia che affronta i temi sopracitati. Sarà la protagonista stessa che darà vita ai personaggi-oggetto frutto della sua follia, all'interno di uno spettacolo che, grazie ad un linguaggio unico ed universale ed una doppia chiave di lettura, sarà adatto a tutti, adulti e bambini.
Alla visione dello spettacolo seguirà un momento di confronto e scambio tra professionisti, artisti e pubblico sull’importanza della promozione di una cultura della NON VIOLENZA, sul contrasto degli stereotipi di genere e sulle relazioni basate sul rispetto.
L’esperienza maturata negli anni all’interno delle nostre comunità, ha evidenziato la difficoltà ancora persistente nelle donne nel chiedere aiuto e rivolgersi ai servizi presenti nel territorio; pertanto, le iniziative avviate dal Servizio Spazio Donna, che ospita al suo interno un Centro Antiviolenza, si pone l’obiettivo di incoraggiarle ad intraprendere un percorso di aiuto e, al contempo, stimolare nelle stesse comunità una lettura critica del fenomeno che, in molti casi, sfocia nei femminicidi sempre più in aumento. Par tale ragione lo spettacolo “Wake up!” rientra nel ciclo di iniziative promosso dal servizio Spazio Donna-Centro Antiviolenza. Farà poi seguito, il 25 novembre 2022, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la VI edizione del Concorso Musicale Regionale Viola, che quest’anno verrà realizzato con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna.
L’invito ad iscriversi al Concorso è rivolto a tutti coloro che si sentono particolarmente sensibili alla tematica ed intendono utilizzare il linguaggio della musica per parlarne ed esprimere un loro punto di vista o un loro vissuto; ai giovani amanti della musica, agli studenti di “strumento musicale, composizione e canto” degli Indirizzi Musicali, dei Licei Musicali, dei Conservatori e delle Scuole Civiche di Musica della Sardegna e a tutti coloro che hanno un messaggio da condividere su questa tematica.
Per maggiori informazioni visionare il Bando di partecipazione nel sito: https://centrofamiglialares.it/ o contattare il Centro per la Famiglia LARES, via Tola n. 20°A, Ozieri, al numero di telefono 079 4124774 / 3791241145, all’e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.WAKE UP OZIERI JPEG

Video della Giornata Europea dei giovani , tenutasi ad Ozieri il 14 maggio 2022 in piazza Carlo Alberto. L’attesissima iniziativa è stata organizzata dal Servizio “APP Giovani” - Agenzia Eurodesk del Centro per la Famiglia Lares - PLUS Distretto Sanitario di Ozieri, “Europa in Progress”, per celebrare l’Anno Europeo dei giovani anche nel nostro Distretto. L’anno 2022, infatti, è stato designato dalla Comunità Europea come anno per i giovani, al fine di includere le priorità degli stessi nei settori politici pertinenti dell'UE, per promuovere la loro partecipazione al processo decisionale, veicolare e rinforzare i temi cari all’Europa come l’inclusione, l’ambiente, il digitale. Tale manifestazione chiude un ciclo di conferenze organizzate da febbraio ad aprile nei Comuni del nostro Distretto e ha rappresentato l’ennesima occasione per presentare il Punto Locale Eurodesk, i programmi in favore della gioventù finanziati dall’Unione Europea e promuovere tutte le opportunità di mobilità transnazionale e i progetti di volontariato locali rivolti ai giovani del nostro territorio. Durante l’evento sono state svolte attività di animazione, giochi e quiz che hanno colorato la Piazza Carlo Alberto, rinominata dagli Ozieresi Piazza Cantareddu. Preziosissima la partecipazione di referenti di altri Punti Locali Eurodesk Regionali e di giovani che, arrivando da diverse parti dell’isola, hanno sostenuto l’Agenzia del Distretto di Ozieri nella promozione dei programmi finanziati dall’UE e celebrato insieme l’anno dei giovani. Hanno infatti presenziato con grande coinvolgimento e interesse, Simona Deidda del Punto Locale del Comune di Monserrato, accompagnata dalla Professoressa Antonella Angioni e la giovanissima Roberta Piccioni di Burcei, vincitrice del programma DiscoverEU, rivolto ai diciottenni; Tonino Baldino, referente del Punto Locale di Alghero; Tiziana Nieddu del Punto Locale Eurodesk – Aspal CPI del Comune di Olbia; la Consulta dei giovani del Comune di Bonorva, con la partecipazione di Vanna Melas, Barbara Puggioni e Chiara Zanza, che hanno portato avanti un progetto locale di solidarietà insieme al Comune di Cheremule; il gruppo informale ArEUradio, con la partecipazione di Maria Rassu e Angelise Frank, nato da un progetto locale di Corpo Europeo di Solidarietà sulla creazione di un webradio presso il Centro Giovani del Comune di Sassari. Inoltre, hanno preso parte all'iniziativa tre classi degli Istituti Superiori Fermi e Segni di Ozieri. Gli operatori, fin da subito dopo l’evento si sono messi a lavoro con tutti i colleghi per pianificare la seconda edizione della Giornata Europea dei Giovani 2023.

 

I Servizi “ Spazio Donna” e “App.Giovani” del Centro per la Famiglia “Lares”- Plus-Distretto Sanitario di Ozieri - gestito dal Consorzio Network Etico, con la collaborazione della Scuola Civica sovracomunale di musica “Monte Acuto” e di esperti di musica e di lingua sarda, presentano la sesta edizione del concorso musicale “Viola”. Questa iniziativa rappresenta una delle attività di sensibilizzazione promosse dal Centro per la famiglia sulla tematica della violenza di genere. La manifestazione finale si terrà al Teatro “Oriana Fallaci” di Ozieri, Venerdì 25 novembre 2022 alle ore 17:30, e sarà l’occasione per stimolare una riflessione e un confronto, in particolar modo nei giovani, sulla cultura della non violenza. In questo Spot, le operatrici del Centro Lares e le donne di Inoghe - Cultura e Spettacolo Ozieri, partner di progetto della VI edizione, si sono unite per dire NO ALLA VIOLENZA.

Compila il questionario per capire:
  • Se nella relazione con il proprio partner, o con un ex partner, ci sono segnali di rischio di violenza o se si tratta di semplici litigi;
  • Se nel caso si subisca violenza, che pericolo c’è che si possa subire ulteriori vessazioni, e se è opportuno rivolgersi a qualcuno per chiedere aiuto.
Il questionario è anonimo, a tutela della privacy.
È importante rispondere a ogni domanda e in base alle risposte verrà calcolato un ‘profilo di rischio di violenza’, verranno inoltre dati alcuni consigli e indicazioni su cosa è opportuno fare.

Compila il questionario cliccando sul seguente link: http://www.surveygizmo.co.uk/s3/2181173/ISA-online

Questionario realizzato dal Dipartimento di Psicologia, Seconda Università degli Studi di Napoli con l’Associazione Differenza Donna, Onlus.

💥La semplice presenza di uno strumento tecnologico potente e complesso come uno smartphone facilita certi comportamenti e ne rende più difficili altri. Quindi il mezzo è tutt’altro che neutrale. Ci condiziona. E non poco.
💥Pensiamo alle emozioni che avvertiamo quando sulla schermata del pc o dello smartphone, compare il simbolo del caricamento in corso..

🧸👶👧Oggi condividiamo i risultati di uno studio recentissimo che parla degli effetti prodotti dallo smartphone e dagli strumenti tecnologici sulle capacità cognitive, psicologiche e comportamentali dei bambini.
💥Diventa sempre più importante intervenire precocemente e preventivamente al fine di promuovere e rafforzare i fattori protettivi dei bambini già dai primissimi anni di vita.

Centro per la Famiglia Lares

Il Centro per la Famiglia “LARES” è un servizio storico pubblico e gratuito del PLUS – Distretto Sanitario di Ozieri, comprendente 16 Comuni: Ozieri, Anela, Ardara, Benetutti, Bono, Bottidda, Bultei, Burgos, Esporlatu, Illorai, Ittireddu, Mores, Nughedu San Nicolò, Nule, Pattada, Tula. Nato nel 2009, negli anni ha subito un’evoluzione in base alle richieste e ai bisogni presentati.

Orari di apertura

Dal Lunedì al Giovedì
dalle ore 09:00 alle ore 14:00
dalle ore 15:00 alle ore 18:30
Venerdì dalle ore 09:00 alle ore 14:00

SOCIAL 

FACEBOOK

INSTAGRAM 

PEC

centroperlafamiglia.lares@pec.it

Dove siamo

  • Via Leonardo Tola n. 20 — OZIERI
  • 079 4124774
  • 379 1241145
  • coordinamentolares@hotmail.it
  • centroperlafamiglia.lares@pec.it

Distretto Sanitario di Ozieri

Progetto realizzato con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna

Sardegna Stemma